Napoli è la città più bella del mondo e vi spiego perché. Naples is the most beautiful city in the world and i’ll explain why.

fullsizeoutput_10fa

Ci sono cose che non si possono spiegare. Ci sono emozioni che non si possono descrivere completamente anche utilizzando tutto il vocabolario a nostra disposizione, perché sono emozioni che si provano solo in determinati momenti, in pochi luoghi, con poche persone. Napoli per me è quella emozione soggettiva inspiegabile che provo ogni volta che ci vengo, quando sto per venirci, prima di andarmene.

La prima volta che venni a Napoli ero ragazzino, mi ci portano i miei genitori. Poi ci tornai con la scuola. Poi qualche altra volta di passaggio prima di raggiungere qualche famosa meta turistica Campana. Infine, negli ultimi 8 anni, diverse volte l’anno, il mio lavoro mi ha portato in questa splendida città. Napoli è un’orgia di sapori, emozioni, colori, visioni, luoghi e persone. A Napoli non si capisce un cazzo, ma si vede tutto. A Napoli convivono insieme millenni di storia, le vedute tra le più spettacolari e il puzzo orrido del malaffare e della criminalità organizzata. Ad ogni angolo trovi un motivo per esaltarti e per scoraggiarti. Non c’è posto in questa città che non possa raccontarti qualcosa, che non possa farti sognare o scappare.

Una delle cose più belle di Napoli sono le sue colline, da qui si gode di una vista a 180 gradi sul golfo più bello del mondo, sul Vesuvio (il cocuzzolo più alto a destra) e sul monte somma (quello a sinistra). Guardando Napoli dall’altro, ad esempio nella prima foto scattata dalla Certosa di San Martino, sotto il Castel Sant’Elmo, si possono notare ancora i decumani Romani. Le strada che solcavano la vecchia Neapolis Romana e che oggi sono diventati gli assi viari, pedonali e non, del centro storico.

IMG_0128Attraversare “Spaccanapoli” o via dei Tribunali vuol dire immergersi nella storia di questa città e delle persone che la vivono. Le più disparate trappole per turisti affiancano le botteghe artigiane di una volta, dove ancora da un pezzo di legno o di gesso, un artigiano riesce a creare arte. San Gregorio Armeno, la strada dei presepi che attraverso piazza San Gaetano collega i decumani, è la massima rappresentazione dell’arte artigiana Napoletana.

Spostandoci verso il mare, verso il lungomare e Mergellina, in una bolgia di persone, macchine, colori e rumori incontriamo Posillipo con la sua collina. Uno dei posti più belli da dove poter ammirare il golfo di Napoli nella sua bellezza piena. Inerpicandoci per questi colli potremo scorgere alcune delle ville più belle di Napoli, strade lastricate di basalto lavico e scorci panoramici meravigliosi. Ad un certo un dubbio: scendere per Marechiaro, piccola spiaggetta nera rivolta verso il golfo di Napoli o proseguire verso Pozzuoli e ammirare lo spettacolo dell’isola di Nisida.

fullsizeoutput_1117In meno di 20 km troviamo una varietà di paesaggi unica al mondo. Ce n’è per tutti i gusti, anche per chi ama il cemento e i grattacieli a vetri. Basta raggiungere il Centro Direzionale alle spalle della Stazione Centrale e resterete letteralmente con gli occhi all’insù. Perché uno a Napoli si aspetta di passeggiare con la musica di Pino Daniele in sottofondo, mangiare la pizza ed assistere agli scippi sperando di non essere il malcapitato. Invece, facendo un giro al Centro Direzionale, troverete una grande quantità di persone incravattate e ben vestite che, al pari di qualunque altra grande città europea, muovono l’economia. Si perché Napoli è la terza realtà industriale italiana!

A Napoli c’è tutto per tutti. Basta volersi immergere in questa realtà, possibilmente senza stupidi pregiudizi, e si verrà completamente travolti da questa città e dai suoi abitanti. Persone uniche, nel bene e nel male, che vivono un posto unico, nel bene e nel male. Io, tutte queste emozioni contemporaneamente, riesco a provarle solo qui. Continua…

fullsizeoutput_113a

English

There are things that can not be explained. There are emotions that can not be fully described by using the entire vocabulary at our disposal, because they are emotions that are only felt at certain times, in few places, with few people. Naples for me is that inexplicable subjective emotion that I experience whenever I come, when I’m coming, before I leave.

The first time I came to Naples I was a kid, my parents took me. Then I went back to school. Then some other time to pass before reaching some famous Campana tourist destination. Finally, in the last 8 years, several times a year, my work has led me to this beautiful city. Naples is an orgy of flavors, emotions, colors, visions, places and people. In Naples you do not understand nothing, but you see everything. In Naples, they coexist thousands of years of history, the most spectacular views and the horrible stench of malevolence and organized crime. At every corner you find a reason to exalt you and to discourage you. There is no place in this city that can tell you something that can not make you dream or get away.

One of the most beautiful things in Naples is its hills, from here you have a 180 degree view of the world’s most beautiful gulf, Mount Vesuvius (the highest cobblestone on the right) and summit summit (the one on the left). Looking at Naples on the other, for example in the first photo taken by the Certosa di San Martino, under the Castel Sant’Elmo, you can still see the Roman deaf people. The roads that span the old Neapolis Roman and today have become the streets, pedestrian and not, of the historical center.

fullsizeoutput_10feCrossing “Spaccanapoli” or “via dei Tribunali” means diving into the history of this city and the people who live there. The most varied traps for tourists side by side with the artisan workshops, where a piece of wood or chalk still works, an artisan manages to create art. San Gregorio Armeno, the cobblestone street that connects the Decumans through Piazza San Gaetano, is the highest representation of art nouveau Napoletana.

Moving to the sea, to the seafront and Mergellina, in a bunch of people, cars, colors and noises we meet Posillipo with its hill. One of the most beautiful places to admire the gulf of Naples in its full beauty. We are hoping for some of Naples’ most beautiful villas, cobbled streets of lavender basalt and marvelous panoramic views. To a certain doubt: get off at Marechiaro, a small black beach facing the Gulf of Naples or continue towards Pozzuoli and admire the spectacle of the island of Nisida.

fullsizeoutput_18d3In less than 20 km we find a variety of unique landscapes in the world. There is something for everyone, even for those who love concrete and glass skyscrapers. Just reach the Directional Center behind the Central Station and you will literally stay upside down. Because one in Naples expects to walk with the music of Pino Daniele in the background, eat pizza and waiting to be robbed hoping not to be the unfortunate. Instead, taking a turn to the Directional Center, you will find a large amount of dressed and well-dressed people who, like any other big European city, move the economy. Naples is the third Italian industrial reality!

Naples is all for everyone. You just want to immerse yourself in this reality, possibly without stupid prejudices, and you will be completely overwhelmed by this city and its inhabitants. Unique people, in good and evil, who live a unique place in good and evil. I, all these emotions at the same time, can only try them here. To be continued…

fullsizeoutput_12c7

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...