Ma cosa minchia ci lamentiamo che non c’è lavoro?

C’è un tizio che si chiama Saro Pappalardo (nome di fantasia) che lavora al comune di Catania. Saro esce da lavoro alle 17 e va a fare la spesa. Compra il latte PARMALAT, i biscotti MULINO BIANCO, la pasta BARILLA, la salsa MUTTI, l’acqua LEVISSIMA, le brioscine KINDER, i detersivi COCCOLINO, e potrei continuare per ore. Torna a casa e si va a riposar sul divano DIVANI&DIVANI. Arrivata l’ora di cena si siede a tavola, comprata all’IKEA e comincia a lamentarsi con sua moglie perché in Sicilia non c’è lavoro. Si lamenta con sua moglie così tanto da non sentire il telefono che squilla. Chi telefona? È suo figlio, il figlio di Saro, lavora da due anni al nord italia in una fabbrica di salumi, la LEVONI. Lavora al nord perché non c’è lavoro o perché, a cominciare da suo papà, siamo TUTTI DEGLI STRONZI che comprano la roba di altri posti avendone di equivalente per tipologia e qualità dietro l’angolo? Ma cosa minchia ci lamentiamo che non c’è lavoro? 

Ndr per ogni marchio nominato ne esiste uno equivalente in Sicilia. E non solo per quelli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...