#prìncipisiciliani (quinta parte)

Ma nel 2015, chi sono i prìncipi? Ormai i titoli nobiliari, hanno più che altro un valore simbolico. Baroni, conti e signori non si distinguono più dalla classe media che compone la società odierna se non per qualche sparso tentativo di autoincensarsi attraverso eventi esclusivi o solenni celebrazioni cavalleresche misconosciute. I prìncipi siciliani, però, hanno utilizzato tutta la loro furbizia per restare tali, trasformandosi. All’indomani della messa in scena dello sbarco garibaldino sulle coste Siciliane, quando tutto ormai era deciso, i venti liberali del continente iniziarono a sferzare l’isola. Il destino era segnato: reiventarsi o morire schiacciati dalla nuova borghesia liberale che stava prendendo il potere nel continente e anche nel nuovo stato. Ecco che prende sempre più corpo l’idea di trasformarsi da nobili della terra a nobili del seggio. La politica é lo strumento giusto per confermare la propria posizione sociale nel nuovo regno, senza perdere i privilegi feudali antichi, riuscendo ad adattarli ai tempi nuovi. Inizia la corsa ai seggi, agli scranni del nuovo parlamento sabaudo. I soldi vengono usati per comprare i voti dei poveracci, una volta schiavizzati con l’aratro, oggi con le promesse elettorali. In questo moto inarrestabile che cambia il nome ai prìncipi, da “Eccellenza” in quanto nobile, a “Onorevole” in quanto politico. Ancora una volta cambia il contenitore, la forma ma il contenuto e la sostanza restano immutate. Tutto é cambiato, tutto é rimasto come é. (continua..)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...