#prìncipisiciliani (seconda parte)

E allora chi sono i Prìncipi? “Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi”. Quando i Borbone erano arrivati al tramonto e con loro il Regno delle Due Sicilie, l’aristocrazia Siciliana (soprattutto Palermitana) dovette prendere una importante decisione: continuare a vivere uno stato di conflitto continuo con il Regno Borbonico o assecondare i fermenti dei tempi nuovi. I tempi dei Mille e di Cavour. Scelse la seconda. Scelse di cambiare padrone per poter continuare a spadroneggiare. Si vendette a quello che era il più forte, affinché cambiasse il contenitore ma non il contenuto. Cambiarono lo Stato, le regole, il nome ma non la sostanza. I ricchi restarono ricchi, i poveri restarono poveri. I Principi ancora una volta avevano vinto, in nome del Popolo che, però, aveva ancora una volta perduto. Oggi come allora la trasformazione e ancor più il trasformismo dei Prìncipi Siciliani é sotto gli occhi tutti. Si manifesta attraverso la politica e i suoi partiti. Attraverso i posti di potere e le poltrone, in un valzer infinito dove tutto cambia, tutto si trasforma, ma tutto resta come è. (continua..)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...